Contattaci via Whatsapp al 342 306 6345 - siamo a tua completa disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00

Come curare l'onicomicosi delle mani e dei piedi

Come curare l'onicomicosi delle mani e dei piedi

Come curare l'onicomicosi delle mani e dei piedi

Pubblicato da: 10/06/2019 Commenti: 0

Conoscere le cause per curare l’onicomicosi

Le onicomicosi sono infezioni fungine delle unghie di mani e/o piedi determinate da funghi (dermatofiti, lieviti) che si osservano generalmente nell'adulto e frequentemente sulle unghie dei piedi. Spesso sono associate ad infezioni della pianta del piede o degli spazi interdigitali.

Sulle mani invece prevalgono le infezioni da Candida e sono frequenti in chi viene a contatto quotidianamente con acqua, detergenti, detersivi o sostanze che favoriscono lo sviluppo di funghi come zuccheri, farine, creme. In questi casi viene spontaneo chiedersi come curare l’onicomicosi e come evitarne il ritorno.

Quali sono le cause principali?

Per capire come curare l’onicomicosi bisogna prima scoprire da dove essa derivi. Le principali cause possono essere infatti sia dovute all’età o anche allo stile di vita:

  • aumenta con l’età, poiché legata alle alterazioni del sistema immunitario
  • con facilità si sviluppa nei soggetti diabetici che soffrono di psoriasi
  • può colpire gli sportivi per il contatto ripetuto con superfici umide

Possono differenziarsi per la localizzazione sull'unghia e per il patogeno che la determina.

Come curare l’onicomicosi? I trattamenti mirati

I metodi di trattamento dell'onicomicosi sono principalmente la terapia topica fino alla terapia sistemica nelle situazioni più difficili.

Per la terapia topica sono stati studiati sistemi di diffusione trans-ungueale polimeri insolubili in acqua e soluzioni idroalcoliche a base di idrossipropilchitosano.

Gli attivi più utilizzati sono:

  • Amorolfina, attivo caratterizzato dalla sua capacità di lunga permanenza sull'unghia che ne permette l'utilizzo 1-2 volte a settimana;
  • Tioconazolo, attivo utile nelle affezioni fungine anche con componente batterica;
  • Climbazolo e piroctone olamina associati tra loro oppure insieme ad attivi naturali;

Come aiutarsi con soluzioni farmaceutiche e trattamenti naturali

Oltre agli attivi di sintesi possiamo ricordare un attivo naturale ottimo per le affezioni fungine: l'olio dell'albero del tè con proprietà fungicida e antibatterica. In caso di lieve entità di onicomicosi causate da dermatofiti, lieviti e muffe che coinvolgono non più di due unghie nei soggetti adulti è possibile applicare invece il gel Schollmed Onicomicosi su unghie dei piedi o delle mani affette, una volta alla settimana

Commenti

Scrivi Commento

aaaabcdd