Contattaci via Whatsapp al 342 306 6345 - siamo a tua completa disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 20:00

Esistono integratori per studiare con più concentrazione?

Esistono integratori per studiare con più concentrazione?

Esistono integratori per studiare con più concentrazione?

Pubblicato da: 16/05/2019 Commenti: 0

Quando ricorrere all’uso di integratori per studiare più concentrati

In momenti di particolare stress, fisico o psicologico, è del tutto normale che scarseggino le forze, sia quelle fisiche che quelle mentali. Il corpo può somatizzare il carico emotivo dando il via a manifestazioni tipiche come insonnia, mal di testa, mancanza di appetito, stanchezza cronica, problemi gastrointestinali e via dicendo.

Un momento di studio intenso, come può essere quello prima di un esame, è sicuramente fonte di stress fisico ed emotivo: l'ansia da prestazione e la paura di non farcela possono prendere il sopravvento, disturbando la concentrazione e finendo per compromettere il risultato finale. Anche in un quadro meno drammatico, basta la stanchezza di fronte ad una prova imminente per minare l'applicazione e non ottenere l'esito sperato.

In questo caso, sugli scaffali della farmacia possiamo trovare la soluzione, per aiutare corpo e mente nei momenti più difficili. Ecco di cosa stiamo parlando.

Integratori per studiare: quali scegliere?

1. Al fosforo

La scelta fra gli integratori per studiare meglio è molto vasta: è importante però che abbiano al loro interno gli elementi giusti per riattivare memoria e concentrazione appannate dallo stress.

Controllate quindi gli ingredienti dell'integratore prima di acquistarlo: fra questi non dovrà mancare il fosforo, fondamentale per gestire l'energia, sintetizzare proteine, grassi e carboidrati ed assimilare le vitamine del gruppo B. Un livello di fosforo adeguato garantisce il corretto funzionamento del cervello e lo sviluppo cognitivo. Ne è un esempio l’integratore Acutil Fosforo, disponibile in flaconcini, da utilizzare in caso di affaticamento, scarso rendimento mentale e difficoltà di attenzione.

2. Con aminoacidi

Tra gli elementi che devono figurare nell'INCI di questi integratori devono esserci anche L-glutammina, un aminoacido fondamentale che stimola l'attività cerebrale e l'Acetil L carnitina, che combatte i radicali liberi nel sistema nervoso e protegge il cervello dall'invecchiamento precoce, oltre a promuovere la formazione di acetilcolina, un neurotrasmettitore importantissimo che gioca un ruolo chiave nell'apprendimento e nella memoria.

3. A base di Sali minerali e vitamine

Le vitamine che non possono mancare in un buon integratore per studiare sono quelle del gruppo B, ma anche la C e la E, che lavorano per proteggere il corpo dallo stress ossidativo. Tra i minerali, indispensabile l'apporto di magnesio, ferro e zinco, elementi sempre necessari ma che diventano ancora più importanti quando il corpo è sottoposto a sforzi più intensi.

4. Con Omega3

Molti integratori per studiare contengono anche acidi grassi della serie omega-3, tra cui l'acido docosaesaenoico (DHA) e l'acido eicosapentaenoico (EPA). Essi svolgono diverse funzioni nel nostro organismo, ma hanno dimostrato soprattutto di possedere attività neuroprotettive. Infatti le compresse Multicentrum My Omega3 agiscono con una tripla azione per la funzione celebrale, visiva e cardiaca.

Gli integratori possono dare una spinta in più, ma ricordiamo sempre che alla base di una buona resistenza fisica e mentale deve esserci uno stato di salute equilibrato e uno stile di vita il più possibile sano, con alimentazione corretta e una costante attività fisica meglio se all'aperto.

Commenti

Scrivi Commento

aaaabcdd